MOSTRI SACRI 1 – 0 GRIM SLAYERS

[LdS VIII - Serie B] MOSTRI SACRI 1 - 0 GRIM SLAYERS by Asmodeus

UUUUUUUUELCOMBEC LEDIS’NGENLMN!!!!
Così ha esordito il telecronista prima di un annunciato ennesimo disastro per i Mostri Sacri che erano dati 10000 a 0 dai bookmakers visto il risultato delle prime due e il precedente della scorsa stagione contro questi nani tamugni.
Bookmakers che hanno dovuto sborsare parecchio ai pochi che hanno invece dato fiducia ai ragazzi del Rift che a fine partita hanno finalmente potuto brindare alla prima vittoria di stagione.

In un clima sereno che ha contraddistinto tutta la partita, l’andazzo del match è stato sinceramente parecchio anomalo a cominciare dalle tattiche difensive dei due coach: aspettare, aspettare e aspettare ancora l’avversario.
In un primo tempo con palla ai nani, gli elfi si sono barricati in una difesa veramente fuori da ogni schema di coach Asmo che notoriamente ha uno stile aggressivo e cerca di sfondare le gabbie avversarie.
Esperimento tattico che ha dato i suoi frutti grazie a due fattori determinanti: i nani non sono riusciti a menare a dovere come avrebbero voluto, scontrandosi con il nuovo equipaggiamento elfico che ha retto agli urti meglio che nell’ultima partita (evidentemente le richieste di nuova attrezzatura allo sponsor hanno funzionato); uno spaventoso fondoschiena foderato di oro e ricamato in pizzo che ha evitato un TD all’ultimo turno del primo tempo da parte dei nani per una scivolata su linea di end zone dopo aver trovato un varco utile nella difesa elfica.
Emblematiche le parole di coach Asmo a riguardo: “Dove non arriva la tattica, a volte serve un po’ di culo”.

Secondo tempo ancora all’insegna dell’anomalia tattica con elfi che non si lanciano a segnare entro i primi tre turni ma che gestiscono l’ovale lontano dalla meta e addirittura quasi nella propria linea di meta.
Un continuo mordi e fuggi a furia di singole pistolettate contro una difesa nanica disorientata che si è allargata al punto di farsi infilare con un uno-due di elfica fattura che ha ricoperto il campo in un battibaleno: corsa a metà campo per hand-off (insolito ruolo di Biollante che solitamente deposita in meta), spostamento centrale del capitano King Ghidora che non ha esitato a scaricare una long bomb nelle mani di Gamera che per l’occasione si è trovato ricevitore aggiunto e che dopo un rimbalzo sulla testa si è trovato pallone tra le mani per l’ 1-0 della vittoria.

Quando una giornata gira male, lo si vede dal mattino, e così è stato per i nani che hanno avuto problemi sul successivo kick off, con un runner incapace di raccogliere la palla da terra e che ha quasi concesso un secondo TD agli elfi che hanno fatto di tutto per cercare di approfittare di questa svista.
Recuperata in ogni caso palla, l’occasione di gloria è sfumata comunque con un altro capitombolo del runner con le scarpe troppo grosse per effettuare certi tipi di manovre.
Palla in giro, passaggi al 16° ma ormai troppo lontani da meta per concludere in end zone e fischio finale dell’arbitro.

Se questo sia un primo passo dei ragazzi del Rift per ricominciare la scalata alla vetta della classifica, non si sa: una rondine non fa primavera e la stagione è ancora parecchio lunga.
Vero è che dove non c’è la sfiga a perseguitare il team elfico, qualche giocata interessante salta fuori.
Hooray!

The Verdict

7Good

The Good: Contro una squadra tritatutto abituata ad avere almeno uno scalpo a partita, questo giro nemmeno un morto. Unica nota da segnalare, il mago avversario ha disintegrato un altro pezzo dell’armatura di Mothra: quanto resisterà un catcher con AV 5 d’ora in avanti?

The Bad: ancora troppi pochi SPP a fine gara per una squadra che fa fatica a decollare ed un Catcher con AV 5 ormai ridotto al ruolo di mascotte che tira su il TV di un’esagerazione.. Certo è che se la direzione ancora non ha deciso di pensionarlo, un motivo ci sarà!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *